Paolo Gentiloni (foto depositphotos)

"Noi dobbiamo esigere che le case farmaceutiche rispettino quanto avevano promesso". Lo ha detto il commissario Ue all'Economia, Paolo Gentiloni, commentando i ritardi nelle forniture di vaccini.

SOTTOVALUTATE PROMESSE?
"Forse qui c'è stata da parte della Commissione una sottovalutazione di quanto le promesse delle case farmaceutiche avrebbero potuto dimostrarsi non attendibili del tutto", ha quindi aggiunto l'ex premier.