Da metà maggio in Italia il coprifuoco potrebbe slittare alle 23 o alla mezzanotte (foto depositphotos)

Ci siamo: Pasqua ormai è alle porte e tutta l'Italia diventa zona rossa per il weekend di domenica, 4 aprile, e lunedì in Albis (Pasquetta), con regole ancora più stringenti nell'ambito delle misure restrittive anti-Covid in alcuni territori per evitare il dilagare della pandemia.

INTENSIFICATI I CONTROLLI
In Campania, Puglia e Liguria scatta il divieto di accesso alle seconde case per residenti e non residenti. In Sicilia e Sardegna si entra solo con l'esito negativo del tampone.  Il Viminale intanto intensifica i controlli sulle strade nel weekend.

GALLI: "SBAGLIATO RIAPRIRE LE SCUOLE"
"I continui tira e molla non aiutano. Mi riferisco per esempio alla riapertura delle scuole dopo Pasqua: pur comprendendo le difficoltà delle famiglie, sarebbe un errore" ha intanto detto il primario dell'Ospedale Sacco di Milano, il virologo Massimo Galli.

SERVE UN MESE DI APRILE SACRIFICATO
"Se vogliamo portare avanti la vaccinazione, evitare problemi negli ospedali, diminuire il rischio di varianti e preparare un'estate come quella dell'anno scorso - ha ribadito - dobbiamo imporci un sacrificato mese di aprile".