Il logo del massimo campionato di calcio di serie A.

Senza respiro. Domenica sera si è giocato il posticipo Napoli-Inter della 31esima giornata ma oggi è già tempo di pensare alle prossime sfide. Perché il turno infrasettimanale si apre stasera alle 20.45 con Verona-Fiorentina, per concludersi giovedì con Roma-Atalanta e Napoli-Lazio. In mezzo, mercoledì, ecco Milan-Sassuolo, Juve-Parma e Spezia-Inter.

VERONA-FIORENTINA stasera, alle 20.45

Verona nel suo 3-5-2 Juric dovrebbe confermare al centro della difesa Gunter. Esterni di centrocampo Faraoni a destra e Lazovic. Rientra Ilic in mezzo al campo al posto dell’infortunato Veloso. Lasagna sarà punta centrale.

Fiorentina Iachini deve fare a meno di Milenkovic squalificato, in difesa ecco Caceres con Pezzella e Martinez Quarta. Bonaventura in mezzo dal 1'. In attacco, Ribery affianca Vlahovic.

MILAN-SASSUOLO mercoledì alle 18.30

Milan Rispetto al match contro i rossoblù Pioli ritroverà Ibra, che ha scontato la giornata di squalifica e tornerà al centro dell’attacco contro gli emiliani. Ma è lecito attendersi un po’ di turnover. In difesa Dalot potrebbe rilevare Kalulu e Romagnoli farà rifiatare Kjaer. In mediana, Tonali dovrebbe permettere un turno di riposo a Bennacer, apparso giù di tono col Genoa. E sulla trequarti ballottaggio tra Saelemaekers e Castillejo per la fascia destra.

Sassuolo Caputo ancora out. Punta centrale sarà Raspadori, con Defrel pronto a entrare nella ripresa. Dietro di lui, Berardi, Djuricic (che però ha giocato più di tutti, occhio a Traore) e Boga. Al centro della difesa favoriti Marlon e Ferrari.

BOLOGNA-TORINO mercoledì alle 20.45

Bologna Mihajlovic ancora senza Santander, Medel, Tomyasu. Svanberg, nonostante la doppietta allo Spezia, dovrebbe partire dalla panchina. In mediana, Domnguez e Schouten. Palacio titolare, dietro di lui Barrow, Soriano, Orsolini, favorito su Skov Olsen dopo la bella prova di domenica.

Torino dopo la bella vittoria contro la Roma, Nicola dovrebbe confermare la coppia d'attacco Belotti-Sanabria, con Zaza pronto a subentrare dalla panchina. In mezzo, Rincon potrebbe partire dal 1', con lui Verdi e Mandragora. Sirigu ancora out, in porta conferma Milinkovic-Savic.

CROTONE-SAMP mercoledì alle 20.45

Crotone Cosmi in attacco piazza come Ounas-Simy. Messias a centrocampo con Petriccione e Molina. Reca e Pereira esterni. Non recupera Benali.

Samp Ranieri dovrebbe far partire titolare Quagliarella. Accanto a lui, aperto il ballottaggio tra Keita e Gabbiadini. A sinistra probabile il rientro di Damsgaard a scapito di Jankto.

GENOA-BENEVENTO mercoledì ore 20.45

Genoa Ballardini si affiderà nuovamente ai titolarissimi in una partita che potrebbe essere decisiva. Difesa a tre formata da Radovanovic, Criscito e Masiello, in attacco Destro, Scamacca e Shomodurov si giocano due maglie.

Benevento Viola contro la Lazio scalpita per partire dal 1', Inzaghi potrebbe dare un turno di riposo a Schiattarella per fargli spazio. In attacco possibile turnover: Lapadula punta centrale, dietro di lui Inzaghi potrebbe schierare Caprari e Improta.

JUVE-PARMA mercoledì alle 20.45

Juve Ronaldo potrebbe rientrare già mercoledì, ma non ci sono ancora certezze in questo senso. Chiesa salta le prossime due, mentre Bernardeschi è ancora positivo al Covid. Per il resto, probabile che riposi Chiellini col rientro di Bonucci in difesa.

Parma Infermeria piena per D'Aversa, con Iacoponi, Inglese, Zirkzee, Karamoh, Cyprien, Conti e Hernani indisponibili. In attacco, il tridente dovrebbe essere formato da Man, Cornelius e Kucka. Bani e Osorio la coppia di centrali difensivi.

SPEZIA-INTER mercoledì alle 20.45

Spezia Italiano pensa a qualche cambiamento contro la capolista. Previsti cambi i tutti i reparti: Chabot, Marchizza, Piccoli e Farias in rampa di lancio.

Inter Conte proverà la formazione anti Spezia soltanto nella rifinitura di domani. Probabile il ritorno dal 1' di Perisic al posto di Darmian. Ballottaggio Lautaro-Sanchez. Per il resto, il tecnico dovrebbe confermare la squadra che ha pareggiato col Napoli.

UDINESE-CAGLIARI mercoledì alle 20.45

Udinese De Paul squalificato, in mezzo ecco Pereyra, Arslan, Walace. Attacco nei piedi di Nestorovski e Okaka, che hanno ben impressionato a Crotone.

Cagliari Cragno ancora out, in porta Vicario. Nella difesa a 3, spazio a Rugani, Godin e Carboni. Davanti potrebbe cambiare il partner di Pavoletti, che però ha fatto bene contro il Parma.

ROMA-ATALANTA giovedì alle 18.30

Roma Pedro si aggiunge a una lista indisponibili che già comprendeva Spinazzola, Smalling, Kumbulla ed El Shaarawy. Fuori anche Diawara, squalificato dopo l’espulsione. Probabile il rientro di Lopez tra i pali e quello di Mancini in difesa, che giocherà con Cristante e Ibanez. Sulle fasce, spazio a Karsdorp destra, mentre a sinistra toccherà ad uno tra Calafiori e Bruno Peres. In mezzo Villar e Veretout, mentre davanti Pellegrini e Mkhitaryan dietro a Dzeko

Atalanta Gasp potrebbe partire con la coppia Zapata-Muriel, ma lasciare fuori lo scintillante Malinovskyi di questo periodo non è facile. Dietro si potrebbe tornare alla difesa a quattro con il rientro di Romero.

NAPOLI-LAZIO giovedì alle 20.45

Napoli Ospina infortunato, in porta ancora Meret. Demme squalificato, lo sostituirà Bakayoko. Aperto il ballottaggio tra Lozano e Politano. Verso una maglia da titolare anche Osimhen, con Mertens che scalpita ma che dovrebbe partire dalla panchina.

Lazio Inzaghi recupera Caicedo che ha scontato il turno di squalifica. In avanti però al fianco di Immobile sarà confermato Correa, con l’ecuadoriano pronto a entrare in corsa. L’unica novità rispetto al Benevento potrebbe essere rappresentata dallo spostamento di Marusic sulla fascia sinistra di centrocampo (al posto di Fares) e l’inserimento di Patric come difensore di destra.