L'attaccante del Milan Ibrahimovic (foto depositphotos)

Rush finale: le ultime 5 giornate saranno decisive soprattutto per la zona Champions e per determinare le tre retrocessioni. Oltre che per i destini di molte fantaleghe. Il 34° turno si apre con un 1 maggio davvero interessante: in campo alle 15 Verona e Spezia, seguite da Crotone-Inter alle 18 e da Milan-Benevento alle 20.45. Domenica altre 6 partite, con Udinese-Juventus alle 18 e il posticipo delle 20.45 tra Sampdoria e Roma. Chiusura affidata al Monday night tra Torino e Parma.

VERONA-SPEZIA domani, ore 15 Verona La squalifica di Ceccherini e l’infortunio di Lovato potrebbero portare a una difesa Dawidowicz-Gunter-Dimarco, con la coppia Ilic-Tameze in mezzo. Zaccagni è in forte calo: si gioca una maglia con Bessa. Spezia Nzola non segna da gennaio, ma dovrebbe esserci lui al centro dell’attacco con Gyasi e Verde. Solito ballottaggio Marchizza-Bastoni a sinistra, a parte Erlic ma al momento non preoccupa.

CROTONE-INTER domani, ore 18 Crotone Cosmi non dovrebbe snaturare l’assetto con Messias a sostegno di Ounas e Simy, ma potrebbe optare per un centrocampo più muscolare con la presenza in contemporanea di Cigarini e Zanedllato. In difesa favoriti Magallan, Golemic e Djidji. Inter A pochi passi dallo scudetto, Conte conferma la formazione che lo ha portato fin qui. Unico leggero dubbio a centrocampo, dove Gagliardini e Sensi provano a insidiare Eriksen.

MILAN-BENEVENTO domani, ore 20.45 Milan Ottime notizie per Pioli, che ritrova Ibrahimovic e gli restituisce subito la maglia da titolare. Alle sue spalle Saelemaekers, Calhanoglu e Rebic. In difesa Romagnoli potrebbe giocare al posto del traballante Tomori visto nelle ultime partite. Benevento Inzaghi per dare più solidità alla squadra potrebbe scegliere Schiattarella al posto di Viola, con Depaoli a destra. In avanti, accantonato Caprari, dovrebbero partire Gaich e Lapadula.

LAZIO-GENOA domenica, ore 12.30 Lazio Inzaghi dovrebbe puntare su Hoedt come sostituto dello squalificato Acerbi, con Lazzari e Lulic esterni. Conferma per Correa accanto a Immobile dopo la partitona contro il Milan. Genoa Radovanovic torna dalla squalifica e ricompone la difesa con gli altri veterani Criscito e Masiello. In avanti, squalificato Pandev, è Shomodurov il favorito accanto a Destro.

BOLOGNA-FIORENTINA domenica, ore 15 Bologna con Schouten squalificato e Dominguez infortunato, sarà Poli il partner di Svanberg in mezzo al campo. Tomiyasu e Sansone sperano di recuperare almeno per la panchina, a destra più Skov Olsen di Orsolini. Fiorentina con il rientro di Bonaventura a centrocampo, uno tra Amrabat e Pulgar andrà in panchina. Caceres e Biraghi sulle fasce, coppia d’attacco Vlahovic-Ribery.

NAPOLI-CAGLIARI domenica, ore 15 Napoli La bella prova di Osimhen a Torino spiana la strada alla conferma del nigeriano in avanti a scapito di Mertens. Manolas torna disponibile in difesa, gli farà posto Rrahmani. Ruiz e Demme in mezzo. Cagliari Staffetta di squalificati in mezzo per Semplici. Torna disponibile Nainggolan, ma per lo stesso motivo non è a disposizione Marin. Ballottaggio Rugani-Ceppitelli in difesa, Pavoletti affianca Joao Pedro in attacco.

SASSUOLO-ATALANTA domenica, ore 15 Sassuolo Difficile il recupero di Caputo e Raspadori, De Zerbi costretto a schierare Defrel da centravanti. La buona notizia è il rientro di Djuricic: gli fa spazio Traore. Lopez o Obiang con Locatelli in mezzo al campo. Atalanta Torna Gosens dalla squalifica e Djimsiti torna nel suo consueto ruolo di centrale con Palomino in panchina e Toloi a destra. Davanti dovrebbero iniziare Malinovskyi (in stato di grazia), Pessina, Muriel e Zapata.

UDINESE-JUVENTUS domenica, ore 18 Udinese Pesantissima l’assenza dello squalificato Musso, in porta va Scuffet. Gotti dovrebbe coprirsi con Okaka unica punta, sostenuto da De Paul e Pereyra. Juventus La buona notizia è il recupero di Chiesa, che verrà riproposto dal 1’. Sta meglio anche Danilo. Dubbio Alex Sandro-Bonucci in difesa, più Morata di Dybala accanto a Ronaldo.

SAMPDORIA-ROMA domenica, ore 20.45 Sampdoria Quagliarella sta meglio e dovrebbe riprendere il suo posto da titolare con Gabbiadini. Yoshida o Tonelli accanto a Colley in difesa, sta meglio Torregrossa che punta alla convocazione. Roma Fonseca penserà al campionato dopo la fondamentale partita di stasera in Europa League. Facile ipotizzare che i giocatori più importanti, da Pellegrini a Veretout, da Mkhitaryan a Dzeko, possano riposare.

TORINO-PARMA lunedì, ore 20.45 Torino Nicola ha due assenze pesanti a centrocampo per squalifica, con Mandragora e Verdi fermati per un turno. Probabile il rilancio di Linetty e di uno tra Baselli e Gojak. Più certezze negli altri reparti, con la coppia d’attacco Sanabria-Belotti. Parma Alla lunghissima lista degli indisponibili si sono aggiunti Man e Karamoh, la cui stagione potrebbe già essere finita. In attacco dovrebbero giocare Mihaila, Gervinho e uno tra Cornelius e Pellé. Tutto da valutare il recupero di Kucka a centrocampo.