Sergio Mattarella (Depositphotos)

La cerimonia dei David di Donatello? Realizzarla quest'anno, anche se in forma ridotta, è un segnale di ripartenza e speranza”. Lo ha detto, ieri, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della cerimonia di presentazione dei candidati al celebre premio cinematografico italiano ospitata al Quirinale.

Un “segnale di speranza per la ripartenza di un settore tra i più colpiti dalla pandemia, con le sale in sofferenza da oltre un anno” ha argomentato l’inquilino del Colle. D'altronde, dalla “crisi che stiamo vivendo se ne esce solo con la solidarietà, visione e senso di appartenenza della storia comune” ha aggiunto il Presidente della Repubblica. “Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza e responsabilità nei comportamenti per non vanificare i sacrifici, ma servirà anche determinazione, iniziativa e anche coraggio di innovazione e qualità” ha concluso.