Depositphotos

Via libera, dunque, dal primo luglio al certificato digitale Covid (green pass), che darà accesso a viaggi, cerimonie, eventi e tante altre attività. L'Italia è pronta: "questione di pochissimi giorni ", annuncia il commissario per l'Emergenza, Francesco Figliuolo.

Un ottimismo, quello del generale, che però cozza con lo scetticismo delle Regioni. "Stiamo chiedendo di avere chiarezza sull'applicabilità - spiega Massimiliano Fedriga, - perché ad oggi non c'è ancora il Green pass europeo e dobbiamo dare certezze a delle categorie".

La Lega, a sua volta, ne chiede l'utilizzo "per togliere i divieti nelle zone bianche", mentre dall'opposizione, Giorgia Meloni, avverte: "questo strumento non può e non deve rientrare nella normalità delle cose" e non dovrà essere "un metodo per ricattare i cittadini".