Statua di Cristoforo Colombo (Depositphotos)

La 'cancel culture' sta raggiungendo negli Stati Uniti ogni giorno vette impensabili soltanto qualche tempo fa. L'ultima perla arriva dal New Jersey da Randolph Township dove il Board of Education ha annunciato che le festività non saranno più segnate col proprio nome nel calendario scolastico, saranno d'ora in poi denominate semplicemente come 'day off', giorni liberi.

"È una vergogna ha dichiarato Andre Dimino membro del comitato esecutivo di Italian American One Voice Coalition - si tratta di un insulto per tutti, non si deve dividere la città e mettere le comunità una coltro le altre". La decisione, assurda, è arrivata al termine di un incontro ad alta tensione durante il quale un nutrito gruppo di persone ha protestato contro la precedente scelta del Board di cambiare il Columbus Day in Indigenous Peoples Day. Viste le differenze il Board ha così pensato di cancellare, almeno nei nomi, le festività che adesso a Randolph Township diventeranno anonime: gli studenti resteranno a casa da scuola senza nemmeno sapere perchè.