Depositphotos

 

Olimpiadi di Tokyo, i magnifici azzurri, ecco i dieci azzurri più attesi alle Olimpiadi. Dieci atleti che ci faranno sognare.

ELIA VIVIANI ( ciclismo ) – È il nostro portabandiera.  E sprinter di punta. Oro a Rio, 81 successi su strada. Veronese di Isola della Scala, gareggerà in due prove in pista: Omnium( 5 agosto ) e Americana ( 7 agosto ).

GREGORIO PALTRINIERI ( nuoto ) – È il campione olimpico in carica dei 1.500 stile libero. È uno dei sei modenesi ai Giochi.  Cerca il bis. Ma il nuoto promette molto anche con Detti e Martinenghi. Occhio al torinese Miressi: è l’italiano più veloce ( 47”45 ) e il più alto  in vasca( 202 centimetri ).

DANILO GALLINARI – È reduce dai playoff NBA ( 13 anni di fila  e 16 punti di media). È il nostro cestista più forte. Argento ad Atene. Gioca ala ed ha un ottimo tiro da 3. Splendida la sua stagione con gli Atalanta Hawks. L’Italbasket si aggrappa al suo talento e alla sua stazza ( 209 cm. e 106 kg ). Dalla Georgia al Giappone.

MARCELL JACOBS  ( atletica ) – È il primatista italiano  con 9”99. A Montecarlo ( 9 luglio ) si è inchinato solo a Baker ( 9”91 ) e a Simbine ( 9”98 )  vuole essere il primo italiano finalista olimpico dei 100. Non ci sono riusciti neanche Mennea e Berruti.

GIANMARCO TAMBERI  ( atletica ) – È il primatista italiano di salto in alto. A Monaco nel 2016 ha fatto il record nazionale: 2.39. Ed era luglio. Oro ai Mondiali indoor, oro agli Europei di Amsterdam e poi a Glasgow . Gli ultimi salti pre-Giochi non sono stati al’altezza di “ Gimbo “. Ma lui è un animale da gara. L’oro olimpico si vince a 2.40. Ci proverà . È comunque da podio.

FRANK CHAMIZO ( lotta libera ) – Il cubano, naturalizzato italiano ( è caporalmaggiore del nostro Esercito ),bronzo a Rio. A Tokyo gareggerà nella categoria 74 kg. Due gli azzurri presenti ( l’altro è Abraham Conyedo Ruano , anche lui dell’Esercito italiano. Ma la star è FRANK.

IVAN ZAYTSEV ( pallavolo ) –  Bronzo a Londra 2012, argento a Rio 2016. È alla caccia dell’oro. È nato a Spoleto , figlio d’arte. Nel 2017 è stato il miglior schiacciatore della Champions. È alto 202 cm. È reduce da una brillante stagione in Russia.  Gioca da opposto.

YEMAN CRIPPA ( atletica ) – È il  primatista italiano dei 3000, 5000,10000. È nato in Etiopia ma dal 2003 è in Italia. Vive a Trento, gareggia per le Fiamme Oro.  In appena dieci mesi ha battuto due volte il record italiano dei 3000. Ai Mondiali è finito ottavo sui 10.000, primo europeo. Può avvicinarsi ai fenomeni africani.

NINO PIZZOLATO ( sollevamento pesi ) – È l’asso in più per i Giochi. È dal 1984 che l’Italia della pesistica  non sale su un podio olimpico. Ora ci prova con Nino da Castelvetrano ( Trapani ). È in forma. Due ori agli Europei di Mosca, tra cui l’oro nel totale ( 370 kg );  il solo che conti alle Olimpiadi .

FABIO BASILE ( judo ) – È il più noto judoka degli otto  azzurri presenti  a Tokyo. Volto televisivo. Nel 2017 ha partecipato al talent show “ Ballando con le stelle “; l’anno dopo al “ Grande Fratello “ condotto da Ilary Blasi. Vive e si allena a Torino ma è Tarantino di origine. Oro a Rio nei 66 kg, ora cerca il bis nei 73 kg. Ha cambiato categoria ma il talento è sempre lo stesso .