(Foto Depositphotos)

Sono passate appena 48 ore, ma la raccolta firme per chiedere un referendum per la depenalizzazione della cannabis, sta per sfondare il muro delle 220mila firme. E questo "è un fatto politico". Lo ha affermato Riccardo Magi, deputato e presidente di +Europa, intervenendo a Fuori dalla bolla, la rassegna live prodotta da Good Morning Italia.

"C'è molta attesa ed è probabile che, nella prossima primavera, avremo la consultazione con i quesiti su giustizia, eutanasia e cannabis" ha detto Magi incassando "l'ok" di radicali e buona parte della sinistra italiana.

"Il referendum sulla droga libera è una follia mentre ci sono persone che, rovinate dalla cocaina, accoltellano bambini nelle strade di Rimini. Più droga vuol dire più violenza, più crimini. Bisogna aiutare chi cade in quel gorgo a uscirne non condannarlo a vita alla autodistruzione" la replica del senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia).