Depositphotos

E' stato trovato privo di vita a Roma il regista televisivo Massimo Manni nel suo appartamento nella zona residenziale di piazzale Clodio. L'uomo, 61 anni, lavorava per La7, in particolare come regista dello storico "Il Processo" di Aldo Biscardi e del programma "Otto e mezzo".

Il corpo, scoperto da un familiare che ha poi allertato le forze dell'ordine e i soccorsi, era a terra, vicino al letto. E' giallo sulle dinamiche della morte: sul cadavere, infatti, sono state rinvenute tracce di sangue, che potrebbero risultare compatibili con un'aggressione o con una caduta. Si indaga per omicidio.