Sul clima “servono decisioni sagge per il bene comune”. Questo il tipo di sforzo che il 29 settembre Papa Francesco ha chiesto ai potenti del mondo nell’ambito di un video messaggio ai partecipanti all’evento ‘Environment and Human Rights’ organizzato dall’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa in vista della Cop26 in programma a novembre a Glasgow.

Per il Pontefice “non c’è più tempo per aspettare, bisogna agire. Ogni strumento che rispetti i diritti umani e i principi della democrazia e dello stato di diritto, valori fondamentali del Consiglio d’Europa, può risultare utile per affrontare questa sfida globale”.

Il Papa poi, nell’ambito della ‘Giornata contro gli sprechi alimentari’, ha mandato un messaggio di certo duro nei confronti di chi non rispetta il mangiare: “Lottare contro la piaga terribile della fame vuol dire anche combattere lo spreco. Scartare cibo significa scartare persone. È scandaloso non accorgersi di quanto il cibo sia un bene prezioso e di come tanto bene vada a finire male”