(foto depositphotos)

Una nuova formulazione del vaccino contro il Coronavirus potrebbe essere necessaria nel 2022 per proteggere dalle mutazioni del virus. A spiegarlo è Ugur Sahin, amministratore delegato di BioNTech in un’intervista rilasciata al ‘Financial Times’. Le varianti in questo momento in circolazione in tutto il mondo, risultano essere “più contagiose, ma, almeno per ora, non mettono a rischio l’efficacia dei vaccini”, le sue parole. Tuttavia, il virus svilupperà mutazioni che potranno sfuggire alla risposta immunitaria promossa dal vaccino, ha detto, spingendo così alla necessità di versioni “su misura” del farmaco: “Questa è un’evoluzione continua, ed è appena iniziata”. BionNTech è l’azienda di biotecnologia che ha sviluppato insieme a Pfizer uno degli attuali vaccini anti Covid disponbili per proteggersi dall’infezione da Sars-Cov-2