(foto depositphotos)

Un agente immobiliare di 48 anni è stato arrestato dai carabinieri per stupro. L'uomo - che ha studio in Via Montenapoleone, a Milano - avrebbe narcotizzato una giovane coppia e abusato della donna durante un appuntamento per la compravendita di un box. Interrogato dal gip Pepe, avrebbe tenuto sotto sequestro la famiglia per "8 ore": Al meeting era presente anche la figlia dei due, una bimba di pochi mesi.

UN DRINK A BASE DI BENZODIAZEPINE: L'UOMO RIABILITATO DOPO UNA CONDANNA SIMILE
Durante l'appuntamento di lavoro quello che per gli inquirenti potrebbe essere uno stupratore seriale avrebbe offerto alla coppia un drink in cui aveva iniettato di nascosto un farmaco a base di benzodiazepine. L'ipotesi è stata confermata dalle perquisizioni in casa del professionista: il medicinale è stato ritrovato anche lì.

L'agente immobiliare, che era già stato condannato nel 2009 per violenza sessuale ed era stato poi riabilitato dal Tribunale, è accusato di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona e lesioni personali aggravate.