foto Depositphotos

Tra i No Vax ci sono anche quelli che provano a curarsi il Covid da soli, in casa, spesso ricorrendo a consigli trovati on line chissà dove. Accade un po’ ovunque purtroppo, ma negli ultimi giorni soprattutto a Trieste, guarda caso proprio in quella che ora chiamano la ”capitale No Vax”. Risultato? Un morto poi una madre e la figlia incinta ricoverate in gravi condizioni. 

Il primo caso è quello di un uomo che aveva contratto il Covid e stava cercando di combatterlo da solo a casa, convinto che le cure domiciliari fossero sufficienti. Ma dopo l’aggravarsi delle condizioni di salute è morto. E’ accaduto venerdì scorso a Trieste, nel quartiere di Padriciano. Vittima un imprenditore di 50 anni, difensore delle posizioni no vax

L’uomo insieme alla moglie gestiva un bed and breakfast ed era titolare di una piccola impresa a Trieste. Il 50enne era stato colto giorni fa dai primi sintomi dell’infezione e aveva optato per le cure domiciliari. All’aggravarsi delle sue condizioni, a causa di una crisi cardiaca, è stato però necessario l’intervento dei sanitari del 118. Al loro arrivo l’uomo era già in arresto cardiaco e i ripetuti tentativi di rianimazione si sono rivelati vani.

Sempre a Trieste una madre e una figlia (incinta) sono ricoverate in terapia intensiva dopo aver contratto il Covid. Avevano provato a curarsi da sole, non avendo fatto il vaccino. ”E proprio adesso mi hanno telefonato dall’ospedale per dirmi che anche mia moglie, infettata, è peggiorata. Sono distrutto”, racconta al quotidiano La Repubblica il marito della donna 68enne ricoverata e padre della 45enne incinta che ora lotta tra la vita e la morte. Entrambe, per loro scelta come i rispettivi mariti, avevano deciso di non vaccinarsi contro il Covid. Avevano quindi deciso di tentare una cura domestica senza affidarsi alle indicazioni terapeutiche fornite dai medici.