La quarta dose del vaccino Pfizer contro il Covid non protegge adeguatamente dalla variante Omicron, almeno per quel che riguarda la diffusione del contagio. Lo afferma uno studio realizzato dallo Sheba Medical Center, in Israele.

I responsabili della ricerca, come riporta il quotidiano Times of Israel, hanno analizzato e confrontato i dati relativi ai primi soggetti a cui è stata somministrata la quarta dose del siero.

“Abbiamo riscontrato un aumento degli anticorpi superiore alla terza dose – dice l’esperto di malattie infettive dell’ospedale Gili Regev-Yochay – ma abbiamo notato che tra i contagiati da Omicron molti hanno ricevuto la quarta dose”.