foto: depositphotos

Continua il balletto di numeri tra il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e le associazioni di categoria. Quante sono le classi in Dad? Quante invece quelle che riescono a fare lezioni in presenza? Se il titolare del dicastero aveva parlato di una percentuale di poco superiore al 10% per quel che riguarda le lezioni a distanza, l’Associazione nazionale dei dirigenti scolastici ha altri dati.

“Al 21 gennaio erano in Dad il 32% di classi nella scuola dell’infanzia e il 23% nella primaria”, spiega il presidente di Assopresidi Antonello Giannelli. “Per quanto riguarda la secondaria di primo e secondo grado, con una popolazione in larga parte vaccinata, la percentuale di Dad scende al 9%. Per il personale docente e Ata la media nazionale degli assenti si attesta al 7%”.