Vaiolo (Depositphotos)

Cresce l’attenzione attorno al vaiolo delle scimmie in Italia: due nuovi casi sono stati confermati e presi in carico dall’ospedale Spallanzani di Roma.

Lo rende noto l’assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, che conferma di aver già informato il ministro Speranza sull’evoluzione della situazione.

“Non è una malattia che deve comunque destare allarme – spiega Francesco Vaia, direttore generale dell’Istituto Spallanzani a Rai Radio 1 -. Chi è vaccinato non dovrebbe correre rischi. Osserviamo la pelle, vediamo se c’è qualche macchia o se ci sono sintomi come febbre, spossatezza”.