di SANDRA ECHENIQUE

Il cinema italiano riempie il Canada. Dall’est all’ovest ecco nelle sue varie sfaccettature l’11ª edizione dell’Italian Contemporary Film Festival (ICFF) presentato da Lavazza che taglierà il nastro il 24 giugno per arrivare nella sua maratona fino al 16 luglio. Un evento che presenterà ancora la felice partnership con l’Ambasciata d’Italia a Ottawa, i Consolati Generali di Toronto e Montreal in accoppiata con gli Istituti Italiani di Cultura delle due metropoli canadesi e l’Italian Trade Agency. In aggiunta al ICFF edizione 2022 anche il Lavazza Inclucity Festival e ICFF@Home. Le proiezioni dei film italiani che parteciperanno a questa 11ª edizione della rassegna cinematografica, sono previste oltre che a Toronto e Montreal anche in altre città, da Vaughan ad Hamilton. Una edizione dal grande significato perchè dopo i due anni, seppur di successo, di drive-in obbligato dalle restrizioni causa pandemia, finalmente si ritorna al cinema all’aperto e nelle sale, ma, altra novità, mantenendo la sezione online con ICFF@Home. La programmazione è davvero da grande festival qual è: infatti sono in scaletta 40 lungometraggi, 23 corti con ben 10 anteprime per il pubblico del Nord America. Anche gli ospiti saranno da vertice: si va infatti da Claudia Gerini ad Alessandro Gassman, da Fabio De Luigi fino al sempre popolarissimo Lino Banfi.  E per restare all’attore pugliese il cui ‘porca puttena’ ha fatto il giro del mondo, sarà protagonista non solo con il suo film più recente ‘Vecchie canaglie’ di Chiara Sani, ma in quanto riceverà il premio ICFF alla carriera. Quest’anno però il Festival ha voluto anche andare oltre creando nel centro di Toronto, al Distillery Historic District, spazio culturale di primaria importanza, una vera e propria cittadella del cinema. Un villaggio artistico dove oltre ai film si alterneranno ospiti, appuntamenti mondani, ma ci sarà anche una mostra d’arte denominata ‘6IX Art Outdoors’. Questo angolo artistico ospiterà 13 statue, tutte alte oltre due metri, realizzate da alcuni degli artisti multiculturali più talentuosi del Canada. Sponsor della manifestazione Lavazza. “Il nostro Gruppo – ha spiegato Andrea Chiaramello, alla guida di Lavazza Canada – è orgoglioso di rafforzare il suo rapporto con ICFF”.  E il Lavazza IncluCity presenterà pellicole provenienti da oltre 20 Paesi. L’apertura ufficiale del Festival vedrà sul grande schermo ‘Ennio’, il documentario firmato da Giuseppe Tornatore dedicato alla leggenda Ennio Morricone, ma ci sarà spazio anche per i cento anni dalla nascita di uno dei prodotti che identificano l’Italia: i Baci Perugina. Ecco allora la fiction ‘Luisa Spagnoli’ di Ludovico Gasparini con interpreti Luisa Ranieri e Vinicio Marchioni. Un viaggio nell’incredibile storia della fondatrice dell’industria della cioccolata, ma anche della casa di moda. Momenti particolari, anteprime per l’America del Nord (previste pure nella sezione multiculturale), ospiti, anche quest’anno ICFF si presenta come un ambasciatore, con la a maiuscola, della cultura italiana che si esprime attraverso una delle arti più acclamate, il cinema.