E’ oro ai Mondiali di Budapest per Thomas Ceccon, che domina i 100 dorso abbattendo il record del mondo in 51”60, e Benedetta Pilato, che a 17 anni vince i 100 rana. Il ventunenne di Schio ha strappato il primato allo statunitense Ryan Murphy, che nuotò in 51″85 ai Giochi Olimpici di Rio 2016 e a Budapest è finito alle spalle di Ceccon, argento col tempo di 51″97. Bronzo a un altro statunitense, Hunter Armstrong, con 51″98. La seconda medaglia d’oro della giornata è invece quella di Benedetta Pilato che con una rimonta negli ultimi 25 metri , supera la concorrenza trionfando con il tempo di 1’05″93: battute la tedesca Anna Elendt (1’05”98) e la lituana Ruta Meilutyte (1’06”02).