Depositphotos

Si intensificano i bombardamenti della Russia: ieri nel mirino è finita Sloviansk, uno dei principali centri abitati dell’oblast di Donetsk ancora sotto controllo ucraino. E proprio il primo cittadino ha chiesto ai residenti rimasti di lasciare la città, dopo che l’artiglieria di Mosca ha intensificato i bombardamenti sulla città nel sud-est dell’Ucraina.

“È importante evacuare quante più persone possibile”, ha detto Vadim Lyakh, aggiungendo che “144 persone sono scappate, inclusi 20 bambini”. Il bombardamento ha provocato almeno due morti e sette feriti.

Intanto la Russia ha realizzato due corridoi nel Mar Nero e nel Mar d’Azov per facilitare l’esportazione di grano: lo ha reso noto il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, secondo quanto riporta RIA Novosti.