Come noto, nella serata di ieri, 21 luglio 2022, ila Signor Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha provveduto a sciogliere le Camere e a firmare il decreto di indizione delle elezioni politiche per il 25 settembre 2022. I decreti di scioglimento delle Camere e di convocazione dei comizi elettorali sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 169 di ieri. 

Ai sensi dell’art. 17, comma 3, della Legge 27 dicembre 2001, n. 459, sul voto all’estero, le Rappresentanze diplomatico-consolari sono tenute a informare gli elettori circa le modalità di voto per corrispondenza e l’esercizio del diritto di opzione, utilizzando a tale fine tutti gli idonei strumenti di informazione, in lingua italiana e, ove ritenuto necessario, nella lingua degli Stati di residenza.

OPZIONE PER IL VOTO IN ITALIA DEGLI ISCRITTI AIRE EX ART. 4 LEGGE 459/01 – TERMINE31/07/2022 

Ai sensi dell’art. 4 della predetta legge, l’elettore residente all’estero e iscritto all’AIRE può esercitare l’opzione per il voto in Italia dandone comunicazione scritta alla Rappresentanza diplomatica o consolare operante nella circoscrizione consolare di residenza. La norma stabilisce altresì che l’elettore può esercitare l’opzione entro il decimo giorno successivo alla indizione delle votazioni, ovvero ENTRO IL 31/07/2022.

È dunque ora prioritario che i connazionali elettori siano informati della possibilità di esercitare il suddetto diritto di opzione e a questo scopo vi inoltro il comunicato della Farnesina e il modulo di opzione, che saranno pubblicati a breve anche sul sito www.esteri.it e sul sito del Consolato Generale non appena possibile.

Michele Schiavone

Segretario Generale CGIE