di Stefano Casini

Rocco Pascale é il Segretario di una delle piú attive Associazioni italiane in Uruguay: la Satrianese che, domenica scorsa, in una cena commemorativa ha attirato 150 persone. É stato sempre un cittadino di basso profilo e un grande lavoratore, riconosciuto, non soltanto dai soci della Satrianese San Rocco, ma da tutta la comunitá. Gli abbiamo posto alcune domande….

Secondo lei la nuova sede della Cancelleria consolare potrá migliorare il corso delle pratiche per cittadinanza e rinnovo di passaporto?

“É patetico come coloro che vogliono farsi cittadini italiani, per realizzare una pratica di cittadinanza, devono aspettare anche 4 anni, tutte le sere attaccati a un computer per ottenere un appuntamento, o mesi e mesi per rinnovare il passaporto. La via informatica, per i nostri vecchi, è un gravissimo problema. L’unica cosa positiva è che, prima, soltanto 15 persone potevano aspettare in una sala d’aspetto, mentre che oggi ci sono piú posti a sedere e ci siamo tolti da dosso la vergogna di vedere come tante persone dovevano aspettare fuori, in un giardino ridotto dove, quando pioveva, si dovevano bagnare, anche centinaia di persone che vengono dall’interno del paese e devono attendere ore e ore per poter essere ricevute da un funzionario”.

Ma che ne pensa di questa nuova struttura?

“Forse aveva ragione il precedente ambasciatore quando aveva detto che tutto si poteva risolvere con uno di questi “contenitori” che si vendono per pochi soldi, riciclati e dove si possono mettere sedie e aria condizionata. Alla fine c’é stato un malinteso perché, il fabbricante dell’interno dei contenitori disse che non era idoneo che persone aspettino all’interno di un contenitore. Credo comunque che, se avessero fatto le cose bene, oggi, a un contenitore si possono mettere finestre, aria condizionata, sedie, parquet o tappeti. Quello di non mettere un contenitore glielo disse un “nessuno” della collettivitá, ma se lo avesse detto un ingegnere o un architetto intelligente, sarebbe stato ascoltato”.

Crede che la realizzazione di questa nuova sede sará accompagnata da un aumento del personale?

“Ovviamente, se si spendono quasi 2 milioni di euro per una nuova bella sede, se non si triplica il personale, a cosa é servita questa enorme spesa? Non so se questo appalto è stato “digitato” da qualcuno, perché se il preventivo era di un milione di Euro, come puó essere che si sia duplicato? Qualcosa è successo no? So che questa enorme quantità di soldi non sono usciti dalla mia tasca, ma, di sicuro, qualcosa è successo perché l’elezione della ditta per costruire la struttura non è stata troppo chiara”.

Ma l’ha giá visitata la nuova sede?

“L’ho vista da fuori perché, come Segretario di un’associazione non sono stato invitato. Comunque Stefano, voglio dirti che queste mie dichiarazioni sono a titolo totalmente personale”.