Foto dalla pagina Facebook di Alberto Angela

All'età di 93 anni è morto Piero Angela. L'annuncio è stato dato dal figlio Alberto con un breve Tweet: “Buon viaggio papà”. Nato a Torino, Piero Angela è stato uno dei più grandi divulgatori scientifici della tv italiana.

Nel maggio 2021 aveva ricevuto dal presidente Mattarella l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per il suo grande impegno nella divulgazione scientifica.

LE REAZIONI

“Una tristezza immensa. E una gratitudine infinita per tutto quello che Piero Angela ci ha dato e ha rappresentato. Un grandissimo italiano. Un vuoto incolmabile” ha scritto in un tweet il segretario del Pd, Enrico Letta.

“Dolore per la notizia, gratitudine per tutto ciò che ci ha insegnato. E per come l'ha fatto. Che la terra gli sia lieve”. Sono le parole del leader di Italia Viva, Matteo Renzi.

Così il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo: "Ha insegnato agli italiani il bello, lo stupore e il rigore della scienza. È stato il giornalista e divulgatore scientifico più grande. Torinese di nascita, cresciuto professionalmente a Torino per diventare presto un mito italiano. Una perdita che colpisce tutto il paese".

Questo, invece, il messaggio dell'ex sindaca del capoluogo piemonte, Chiara Appendino: Piero Angela è stato uno dei più illustri cittadini che Torino abbia potuto vantare nella sua storia. Un esempio di come attraverso la cultura si possa illuminare la strada alle future generazioni per le sfide che dovranno affrontare. La lettera con cui oggi ci lascia è solo l'ultimo esempio di stile, rispetto e professionalità di un grande uomo. Ci mancherà".

Il cordoglio del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Provo grande dolore per la morte di Piero Angela, intellettuale raffinato, giornalista e scrittore che ha segnato in misura indimenticabile la storia della televisione in Italia, avvicinando fasce sempre più ampie di pubblico al mondo della cultura e della scienza, promuovendone la diffusione in modo autorevole e coinvolgente. Esprimo le mie condoglianze più sentite e la mia vicinanza alla sua famiglia, sottolineando che scompare un grande italiano cui la Repubblica è riconoscente”.