Nei giorni scorsi il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha affermato di voler puntare sul modello australiano ‘No Way’ in tema di migranti. Proprio oggi l’operazione politico-militare “Sovereign Borders” varata in Australia ha mostrato una falla.

Già, perché per la prima volta dal 2014 un’imbarcazione con a bordo immigrati clandestini è riuscita a eludere i controlli nella zona di Port Douglas. La preoccupazione è alta in quanto il peschereccio è naufragato e gli occupanti, probabilmente vietnamiti, sono finiti in una foresta di mangrovie infestata da coccodrilli.

Il ministro dell’Interno Peter Dutton ha dichiarato: “E' arrivato il primo caso di traffico di persone da oltre 1.400 giorni, lavoreremo con le agenzie per garantire il rimpatrio di queste persone nel loro Paese di origine”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome