A 87 anni chiama i carabinieri: non voleva restare sola a Capodanno

Minorenni, ma già criminali efferati. Hanno massacrato di botte un loro coetaneo per far consegnare loro tutti i soldi che aveva con sè e nel frattempo hanno ripreso la scena con un telefonino. Poi, a pestaggio finito, hanno postato tutto sui social.

Due minorenni sono nei guai, identificati dalla polizia dopo un complesso lavoro di indagini che ha preso le mosse da quel drammatico episodio avvenuto nella notte tra il 15 e il 16 luglio a Lignano Sabbiadoro.

Il ragazzino aggredito ha riportato lesioni guaribili in trenta giorni ed è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico alla mandibola.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome