(foto depositphotos)

Saremmo stati sicuramente più poveri senza l’Europa e l’unione europea, lo diventeremmo se dovessimo farne un avversario”. Queste le parole di Ignazio Visco, governatore della Banca d’Italia, che aggiunge “addossare all’Europa le colpe del nostro disagio è un grande errore di valutazione: distrae solo dai problemi reali.

Le banche italiane rischiano di essere colpite dalla recessione,sostenere la crescita e allentare le tensioni sui mercati è di cruciale importanza per garantire la piena funzionalità” delle banche.