(foto Depositphotos)

Una dose del vaccino contro il Covid-19 in via di elaborazione in Francia da parte dei laboratori Sanofi e GSK costerà meno di dieci euro: lo ha dichiarato il presidente di Sanofi France, Olivier Bogillot, in un'intervista. "Stiamo valutando l'insieme dei costi di produzione che affronteremo nei prossimi mesi - ha detto il presidente del laboratorio farmaceutico - ma arriveremo a meno di dieci euro" per ogni dose, ha stimato. Il costo contenuto, ha spiegato, si deve alla "condivisione dei rischi con lo Stato". Per spiegare la differenza rispetto al prezzo annunciato dal laboratorio anglo-svedese AstraZeneca, pari a 2,50 euro per una dose, Bogillot ha spiegato che per produrre il vaccino Sanofi utilizza tutte le sue risorse interne, dai ricercatori alle fabbriche per la produzione. "Francesi ed Europei avranno il vaccino Sanofi contemporaneamente ai pazienti americani - ha assicurato - Gli Usa avranno circa 100 milioni di dosi, i paesi europei 300 milioni e il Regno Unito 60 milioni". Altri milioni di dosi saranno invece destinati ai Paesi in via di sviluppo. Per la parte europea, il vaccino sarà prodotto in Francia, a Vitry-sur-Seine (Val-deMarne). Commentando l'alleanza con la britannica L'annuncio del presidente del gruppo farmaceutico GSK, il presidente di Sanofi ha detto che "non è frequente associarsi con un concorrente, ma è molto sano farlo per combattere il Covid".