(foto depositphotos)

Sono arrivate questo pomeriggio, all'aeroporto di Pratica di Mare, 66mila dosi di vaccino Moderna. Il carico è stato stivato in un hangar apposito, con un elevato livello di sicurezza. Le fiale saranno ora distribuite dall'Esercito nelle varie Regioni (almeno una settantina le destinazioni previste) italiane, per iniziare la somministrazione tra domani (lunedì 1 febbraio), e martedì /2 febbraio).

LE VACCINAZIONI IN ITALIA
Sono 558.668 le seconde dosi di vaccino anti-Covid somministrate finora in Italia, su un totale di 1.895.483 dosi iniettate. Lo rende noto l'ultimo report della Presidenza del Consiglio dei ministri. A livello nazionale, sempre secondo i dati comunicati, sono state somministrate l'81,5% delle dosi consegnate.

L'IMPROVVISAZIONE LA FA DA PADRONA
Ma è ancora l'improvvisazione a farla da padrona. Ne è fermamente convinto Agostino Miozzo, responsabile del Comitato tecnico-scientifico. “Siamo in piena emergenza”, ha affermato in un'intervista, “ma vedo ancora troppa improvvisazione. A un anno dalla dichiarazione dello stato di emergenza dico che se vogliamo battere questo virus non possiamo permetterci altri errori. Rischiamo di pagarli a caro prezzo".

TRAVOLTI DA UNO TSUNAMI
"Siamo stati travolti da un tremendo tsunami che ha sconvolto sistemi e strutture spesso non preparati a vivere emergenze così devastanti. Purtroppo questa pandemia ha messo in evidenza le fragilità dei sistemi sociale e sanitario causate da decenni di abbandono e di scarsi investimenti politici ed economici” ha concluso.