Matteo Renzi (foto: depositphotos)

“Il nuovo governo nasce per risolvere le emergenze in ambito sanitario, scolastico, economico e di politica estera.  Facciamo tutti il tifo per Draghi, che risponde all’appello del Presidente della Repubblica. E tutti noi faremo la nostra parte”, queste le parole del leader di Italia Viva Matteo Renzi, che – citando Recalcati – afferma: “Dovrà assumersi la responsabilità di dare nuova speranza all’Italia”.

E in una lettera a “La Stampa” non rinuncia a togliersi qualche sassolino dalla scarpa, attaccando il Pdsuo vecchio partito – invitandolo a concentrarsi di più sulla politica. Nei confronti di Conte? “Nulla di personale”, chiarisce, ribadendo come l’attuale sinistra PD-M5s-Leu rischia di diventare “la sesta stella del Movimento grillino”, un “puzzle di correnti piuttosto che una vera e propria casa del riformismo”. Se i dem porteranno avanti la coalizione con i pentastellati, per Renzi ci sarà “più spazio ad una sinistra – che lui identifica in Italia Viva ndr. – riformista, solida e solidale“.