(foto depositphotos)

di SANDRA ECHENIQUE

 

Si tratta di un appuntamento ormai classico, il più importante del settore. Parliamo del 'Ceramics of Italy Tile Competition' giunto alla sua 28ª edizione, concorso voluto per premiare i migliori studi di architettura e design del Nord America nell'uso creativo della ceramica, delle piastrelle e porcellanato italiano. Una commistione tra materiali di altissima qualità e l'ingegnosità nord-americana per arrivare ai premi voluti dalla Confindustria Ceramica, Cersaie in collaborazione con l'Italian Trade Agency. Un concorso che si apre a tutti gli architetti, interior designer e studenti nordamericani con progetti di nuova costruzione o ristrutturazione, internazionali e nazionali che sono stati completati nel periodo tra gennaio 2016 e marzo 2021 nelle categorie residenziale, commerciale e istituzionale. Per ottenere l'ammissione gli studenti devono essere iscritti a un'università accreditata del Nord America. E proprio in questi giorni dalla direzione del concorso è arrivata la notizia di una proroga per la presentazione dei progetti: adesso chi vorrà partecipare avrà tempo fino all'1 aprile. Il concorso attraverso i progetti che si aggiudicheranno i premi ha l'intenzione, fin dal primo anno, di esemplificare il design innovativo con la dimostrazione allo stesso tempo delle qualità tecniche ed estetiche superiori ad ogni altro materiale, delle piastrelle italiane che poi sono note in tutto il mondo. Una volta che i progetti saranno presentati, una giuria composta da esperti internazionali selezionerà i vincitori in quattro categorie che vanno come detto dal residenziale, unifamiliare e multifamiliare quindi commerciale e istituzionale. Ci sarà anche un primo premio dedicato alla categoria studenti. Ma non si seguiranno soltanto i giudizi della giuria, infatti attraverso i gusti del pubblico per il secondo anno di fila una azienda verrà insignita del People's Choice. Nella storia di questi premi, quasi trentennali, una tradizione diventata importante, si è anche arrivati alla suddivisione del residenziale in due categorie, mono e multifamiliare. Motivo che unisce le categorie ovviamente i materiali usati che devono contenere una quantità significativa di piastrelle italiane, ceramica o gres porcellanato, che devono uscire dalla produzione delle aziende che sono membri del Ceramics of Italy. Non c'è preclusione per nessuno stile, tutti vengono presi in considerazione, come i generi di progetti che possono andare da edifici residenziali a quelli per gli uffici, ristrutturazione di cucine ad esempio, ma anche spazi dedicati alle terme. Una volta che tutti i progetti saranno stati analizzati dalla giuria, i vincitori saranno comunicati durante uno degli appuntamenti più importanti del calendario americano, 'Covering' che è in programma negli Stati Uniti all'Orange County Convention Center di Orlando in Florida nel giorni tra il 7 e il 9 luglio 2021. Qual è il premio per coloro i quali saranno scelti? Tutti i premiati vinceranno un viaggio completamente pagato per poter presentare i loro progetti davanti a una grande platea di giornalisti del settore, produttori e professionisti dell'industria italiana della piastrella per il Ceramics of Italy Press Conference e cinque giorni di soggiorno a Bologna in occasione del Cersaie, che si svolgerà dal 27 settembre all'1 ottobre prossimi. È il Salone Internazionale della Ceramica per l'Architettura e dell'Arredobagno, la più importante vetrina mondiale del settore che ogni anno accoglie tutti i grandi professionisti della distribuzione, architetti, designer di interni, progettisti e importanti società di costruzioni provenienti da ogni parte del globo. Un palcoscenico unico all'interno del quale si sviluppano diversi settori espositivi che vanno da 'Piastrelle di ceramica', 'Apparecchiatura igienico-sanitarie', 'Arredobagno', 'Materie prime', 'Attrezzature per prodotti ceramici', 'Attrezzature e materiali per la posa e l'esposizione di prodotti ceramici', 'Arredoceramica' e infine 'Caminetti'. d