Berlusconi (Depositphotos)

Il Cavaliere torna a parlare. Costretto ai box a causa di una lunga serie di ricoveri, Berlusconi fa nuovamente sentire la sua voce, parlando di quella che, a suo dire, è la sua vera "malattia": i giudici. Come riporta il Corriere della Sera, che ha intervistato il fondatore di Forza Italia, a chi lo chiama per saperne di più sulle su condizioni di salute, Berlusconi risponde: "Sto meglio, grazie. Sono i giudici la mia malattia". "Noi - ha spiegato il Cavaliere, ricordando i 36 processi e le oltre 3mila le udienze che lo hanno visto "protagonista" - siamo per garantire l’indipendenza della magistratura". Tuttavia "l’autogoverno totale non c'entra nulla con l’indipendenza. E quello che oggi non funziona è proprio l’autogoverno totale".