Il Pentagono (Depositphotos)

Mosca-Washington: primi contatti diplomatici a 78 giorni dall’inizio della guerra in Ucraina. Ieri il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, ha discusso con il capo del Pentagono, Lloyd Austin, “questioni di attualità della sicurezza internazionale”, inclusa “la situazione in Ucraina“.

Il colloquio tra i due esponenti politici, ha precisato il ministro russo, è avvenuto “su iniziativa americana”. Secondo quanto riferito dal Pentagono, Austin avrebbe chiesto a Shoigu “un immediato cessate il fuoco” ribadendo l’importanza di “mantenere le linee di comunicazione”.

Si tratta del primo colloquio tra i due ministri della Difesa di Russia e Stati Uniti dal 18 febbraio scorso, giorno in cui è scattata l’invasione russa.