Si è chiusa il 2 dicembre scorso la prima edizione del Global Start up Program, organizzato a Singapore da Agenzia ICE in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Per otto settimane sette startup italiane operanti in diversi settori, tra cui intelligenza artificiale, FinTech, media, EdTech, social commerce e spazio, hanno potuto beneficiare di questo programma formativo di successo. "Inserire la collaborazione tra startup in cima all'agenda dei nostri rapporti bilaterali è stata una decisione strategica", ha commentato l'ambasciatore d'Italia, Mario Vattani, ricordando che l'iniziativa è stata "frutto di una proposta di questa Ambasciata, incoraggiata poi dai rispettivi Ministri degli Esteri nel corso dei loro incontri bilaterali e attuata dall'Agenzia ICE". "Per l'Italia è stata una grande opportunità, che", ha aggiunto Vattani, "ha consentito alle nostre startup di immergersi in uno degli ecosistemi innovativi più attraenti e in rapida crescita del mondo, sede di unicorni regionali, talenti e investitori, che utilizzano Singapore come porta d'accesso ai mercati di tutto il Sud Est asiatico". Secondo l'ultimo rapporto di Genome il valore dell'ecosistema startup di Singapore è stimato su 89 miliardi di dollari, rispetto ad una media mondiale di 28,6 miliardi di dollari.
Le startup italiane hanno preso parte a eventi di networking e tutoraggio, tra cui un evento per investitori presso la Singapore Management University e una visita all'ufficio LinkedIn di Singapore. In queste settimane, le start-up hanno inoltre interagito con oltre 100 potenziali investitori e partner e hanno siglato accordi per un valore superiore a 2,5 milioni di dollari di Singapore. "Guardando ai risultati di queste settimane", ha concluso l'ambasciatore, "ci sono tutte le premesse per ospitare una nuova edizione. Le prossime startup potranno inoltre sfruttare anche delle enormi potenzialità dell'Accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Singapore firmato nel 2016 e operativo proprio da quest'anno".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome