Guerra tra Russia e Ucraina (foto depositphotos)

Crisi Russia-Ucraina: sale la tensione mentre arrivano notizie di scontri nel Donbass ucraino, dove i ribelli filo-russi starebbero evacuando civili verso la Russia. Secondo le autorità di Kiev le forze filorusse del Donbass avrebbero violato il cessate il fuoco per ben 60 volte lungo tutta la Linea di contatto dove vi sarebbero stati un totale di 43 attacchi con armi pesanti, inclusi i due registrati a Stanytsia Luhanska, dove due civili sarebbero rimasti feriti e tre dipendenti di un asilo sarebbero rimasti contusi. Sempre in Donbass, secondo quanto riferito dalla Tass, il capo dell'autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk avrebbe fatto appello "a tutti gli uomini" pronti ad imbracciare le armi perché difendano l'entità separatista ucraina.

LA PREOCCUPAZIONE DELLA UE
"Siamo molto preoccupati dall'estremo aumento della violenza nel Donbass per mano dei separatisti sostenuti dalla Russia" ha reso noto una fonte Ue mentre il governo ucraino ha spiegato che un eventuale attacco di Mosca in quella regione contesa equivarebbe comunque ad un attacco contro tutta la nazione sia pur precisando, comunque, che l'esercito ucraino non colpirà le postazioni dei separatisti filorussi nel Donbass. Il presidente russo Vladimir Putin, dal canto suo, ha riconosciuto che la situazione nel Donbass, "sta peggiorando". "In questo momento stiamo assistendo a un deterioramento della situazione", ha detto il leader moscovita nella conferenza stampa con il suo omologo bielorusso Alexander Lukashenko a Mosca. E ha ribadito che le esercitazioni in Ucraina - che coinvolgono decine di migliaia di soldati - non sono una minaccia". Intanto proseguono contatti e riunioni tra gli alleati. in ogni caso "la Russia è pronta a trattative con gli Usa e la Nato sui missili a medio e corto raggio e la trasparenza militare in Europa, ma solo se i colloqui includono le richieste di garanzie sulla sicurezza avanzate da Mosca" ha aggiunto ancora Putin (citato dalle agenzie russe)

GLI USA: LA RUSSIA HA AMMASSATO 190MILA MILITARI
Dal canto loro, gli Usa hanno reso noto che il governo di Mosca ha concentrato fino a 190mila militari "dentro e vicino" l'Ucraina, un numero di truppe significativamente più alto rispetto a quanto precedentemente noto. "Stimiamo che Mosca abbia probabilmente ammassato tra 169mila e 190mila effettivi in Ucraina e nelle vicinanze rispetto ai circa 100.000 del 30 gennaio", ha detto Michael Carpenter, ambasciatore degli Stati Uniti presso l'Osce.