foto depositphotos

Preoccupa la situazione sanitaria in India, colpita da un accentuarsi di casi legati al Covid-19, tanto che si parla di una nuova variante indiana che genera ansia in tutti i paesi del mondo. Il governo indiano ha organizzato negli ultimi giorni un forte dispiegamento di mezzi per portare medicine e ossigeno nei centri più colpiti, in particolare proprio nella capitale Nuova Delhi. Il numero di casi in India è aumentato ieri di 349.691, per un totale di 16,96 milioni di casi con 192.311 morti. Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha bloccato gli arrivi da quella parte del mondo, imponendo una quarantena di 14 giorni per coloro che per motivi di lavoro o di urgenza sono comunque costretti a rientrare dall’India. L’invito del Ministro è quello, quindi, di non abbassare la guardia in relazione alla nuova variante indiana. Anche gli Stati Uniti d’America si dicono preoccupati per l’esponenziale aumento di casi di covid: l’amministrazione Biden ha annunciato che offrirà un sostegno al governo indiano per tentate di rallentare il crescere dell’epidemia. Nel dettaglio, saranno prossimamente inviate in India milioni di dosi del vaccino Astrazeneca ma non solo. Invii sono previsti anche in Basile e altri paesi maggiormente colpiti dal virus.